Sei qui: HomeNewsEditorialiEditoriale di "Assistenza al Volo" n.4/2018 - Un po' di numeri

Editoriale di "Assistenza al Volo" n.4/2018 - Un po' di numeri

Che il traffico aereo sia aumentato ce ne siamo accorti tutti. Credo che molti di voi, come me, siano tornati a casa esausti dal turno operativo giornaliero di quest’estate passata.

Eurocontrol tiene traccia delle performance europee. I numeri di traffico totali contano aumenti dal 3 al 5 percento negli ultimi anni e nel solo 2018 ben 11 milioni di voli hanno segnato un aumento del 3,7% rispetto al 2017. Questi aumenti,
purtroppo, vanno di pari passo con i ritardi. Segno che qualcosa non sta progredendo nella direzione auspicata.

Pochi giorni fa ero in conferenza alla sede Eurocontrol di Bruxelles dove si percepiva un certo grado di ansia a causa della previsione di aumento del traffico di valori simili a quelli registrati rispetto al 2017.
Il picco di traffico è stato il 7 settembre 2018 con 37.101 voli e 119.091 minuti di ritardo.
Il ritardo totale annuo accumulato nel 2018 ammonterà a 18 milioni di minuti ed andrà a raddoppiare il ritardo totale raggiunto nel 2017. Questo valore è quadruplo rispetto all’ EU regulated performance target e, al costo di 100 Euro al minuto,
fa sollevare i costi addizionali totali a 1,8 miliardi di Euro.
La causa principale dei ritardi è stata lo Staffing, che, da sola, ha generato il 57% dei delay, seguito dal weather che ha contribuito per il 28% dei ritardi.
In Italia abbiamo avuto 1.229.900 movimenti nel periodo gennaio-ottobre con un aumento del + 2,2% rispetto al 2017. Per fortuna in Italia siamo riusciti a tenere il ritardo medio a zero.

Lungi da me definire cause delle differenti performance in ambito europeo, ma un dato è chiaro: il traffico aumenta ma non il personale, che così si trova a dover affrontare carichi di lavoro sempre maggiori.

L’estate sarà calda. Le politiche energetiche ed ambientali non sembrano essere efficaci in tal senso. Ma anche dal punto di vista aeronautico la tecnologia e le risorse umane non sembrano svilupparsi per tenere il passo della domanda.
E quindi, sia se saremo controllori o passeggeri, per noi sarà comunque un’estate calda.

Nel frattempo rilassiamoci al caldo delle nostre case in questo periodo di meritato riposo natalizio.

A nome del Consiglio Direttivo Nazionale e mio, auguro felicità agli Associati ANACNA e ai loro familiari ed amici.

 

Il presidente (firmato) 
Oliver

Articoli più letti

Riflessioni spontanee

Riflessioni spontanee

Giunte in redazione tre lettere a chiarimento della sentenza di...

CORSO DI ALTA FORMAZIONE “FATTORI UMANI E SICUREZZA NELLE ORGANIZZAZIONI COMPLESSE”

CORSO DI ALTA FORMAZIONE “FATTORI UMANI E SICUREZZA NELLE ORGANIZZAZIONI COMPLESSE”

2^ edizione 19/20/21 – 26/27/28 Novembre 2019 Il Centro Studi S.T.A.S.A....

Riunione degli Stati Generali

Riunione degli Stati Generali

Il CDN incontra i responsabili di sezione Il giorno 3 marzo...

Pubblicato il nuovo Reg. (UE) n. 805/11 circa ''detailed rules for ATCOs

Pubblicato il nuovo Reg. (UE) n. 805/11 circa ''detailed rules for ATCOs

Promulgato il Regolamento (EU) n. 805/2011 che sostituisce la Direttiva...

Social

Calendario News

Novembre 2019
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1

A.N.A.C.N.A.

Associazione Nazionale Assistenti e Controllori Navigazione Aerea

Via Camilla, 39/41 00181 Roma Italia

Tel +39.067842963

Fax +39.0689012864

Mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.